Gli ultimi giorni di Van Gogh

Il diario ritrovato



un progetto di
Marco Goldin

Gli ultimi giorni di Van Gogh
Il podcast di Marco Goldin

Il podcast in cinque puntate di Marco Goldin, uno tra i maggiori studiosi dell’opera di Van Gogh, ripercorre le ultime settimane della vita dell’artista olandese. Dal momento in cui il pittore, il 15 maggio 1890, lascia la casa di cura per malattie mentali a Saint-Rémy, in Provenza, passa tre giorni a Parigi a casa del fratello Theo e arriva infine a Auvers-sur-Oise, un villaggio a nord di Parigi.

È in questo luogo che si svolgeranno le ultime vicende terrene di Van Gogh, tra capolavori del disegno e della pittura e incontri fondamentali come quello con il dottor Gachet, tra le strade strette del paese, il fiume e i campi di grano. Naturalmente le lettere, a Theo ma non solo, restano un elemento cardine per poter raccontare compiutamente quel tempo conclusivo della vita di Van Gogh, ed è per questo motivo che Marco Goldin vi fa continuo riferimento.

Le prime due settimane a Auvers-sur-Oise
prima puntata

La prima puntata del podcast inizia con l’abbandono della Provenza da parte di Van Gogh, a metà maggio del 1890. Egli trascorre tre giorni a Parigi a casa del fratello Theo, in questo modo vedendo anche la cognata Jo e il nipotino - che porta il suo nome - nato da poco. Poi il racconto affronta le prime due settimane nel villaggio di Auvers-sur-Oise: l’incontro con il dottor Gachet, figura centrale per il pittore, la ricerca della pensione nella quale vivere (sarà la locanda Ravoux, nella piazza del municipio) e i primi capolavori. Tra essi spiccano i ritratti proprio del medico e la celeberrima visione della chiesa del villaggio.